Fluxes. Puntata 0

La mia prima esperienza di blogging risale al 2007. Passai qualche mese a spaccarmi il cervello per trovare un nome decente da dare al mio blog. Non mi ritengo un perfezionista, ma piuttosto un fissato e la mia fissazione mi porta molto spesso a non essere mai troppo convinto di decisioni di questo calibro.

Chiamai il mio primo blog Fluxes, comprai il dominio relativo però non spiegai mai il concetto dietro a quel nome. Provo a farlo ora: un flusso costante di contenuti.

As simple as that, per questo mi piaceva tanto. Un nome semplice con un’idea chiara dietro. Forse però l’idea chiara era solo nella mia testa e quindi dopo un paio di anni comprai contino.com e tanti saluti.

Stamattina in doccia pensavo di riprendere quel nome, ma per fare una specie di diario di ciò che voglio condividere qui, magari con degli episodi. Una specie di flusso di coscienza e di accadimenti quotidiani.

Ad esempio ieri siamo andati a fare la prova pranzo del catering del nostro matrimonio, siamo usciti abbastanza provati dal test, in pratica abbiamo affrontato un pranzo matrimoniale in poco più di due ore, con innumerevoli portate e innumerevoli dolci. Come sempre facciamo in questi casi ci guardiamo negli occhi e ci diciamo: non mangeremo stasera. Siamo finiti con un panino al crudo di Parma e pomodori secchi. 😆

Non sono bravo a scrivere come Stefano, ma magari riesco a raccontare qualche episodio divertente.