Spotify, un like per salvarle tutte

Finalmente dopo un periodo intenso di lavoro riesco a ritagliare del tempo per scrivere.

Per chi segue il blog da qualche anno conosce la mia smisurata passione per la musica e il mio tentativo, talvolta mal riuscito, di ascoltarne più possibile ovunque mi trovi. Di pari passo c’è anche quella per i servizi di streaming ( Rdio, Spotify, Apple Music etc.) dai quali dipendo totalmente.

Negli ultimi anni Apple Music è stato ed è il mio servizio di riferimento. Non sono certo se rimarrà il principale. Finalmente Spotify ha annunciato una nuova feature che si aspettava da oltre 6 anni. Ovvero la possibilità di salvare nella propria libreria tutti gli album e tutte le canzoni, senza nessuna limitazione.

Fino all’altro ieri c’era attivo il blocco di 10.000 canzoni salvabili tra le proprie preferite. Quando sostanzialmente si va a cliccare sul cuore accanto al brano, quest’ultime finiscono in una sezione speciale del vostro account chiamato Brani Preferiti. Ma una volta raggiunto il limite l’unica soluzione era quella di trasferire questi brani in una playlist differente e ricominciare il processo daccapo.

Una limitazione fortissima per chi come me ha all’attivo nella propria libreria, ad oggi, 4.013 album e 40.760 brani. Da oggi, tolta questa inutile preoccupazione risolta da un aggiornamento di architettura software, Spotify diventa il primo servizio streaming ad eliminare totalmente questo tipo di limitazione.

Nel corso degli anni Spotify ha fatto dei passi da gigante in fatto di design, velocità dell’app, e ascolto delle richieste della propria community. Preferisco decisamente la sua UI minimale ed essenziale rispetto a quella di Apple Music, tuttavia ad oggi pecca ancora di ancora un paio di feature a mio modo di vedere imprescindibili:

  • La possibilità di attivare lo shuffle in una cartella contenente più playlist
  • La possibilità di ritrovarsi su qualsiasi Device dal quale si fruisce l’applicazione i nostri file locali. Come fa Apple Music che permette di caricarli sul cloud una volta ed averli sempre a disposizione

Ho deciso di affiancare pertanto Spotify ad Apple Music come servizio streaming, alternandoli in base alle mie necessità, album disponibili etc.

In attesa del prossimo miglioramento.

https://open.spotify.com/user/%23contz?si=tjyaIfqVSKq755xGFnKRqQ