Configurare FRITZ!Box 7590 con Orbi Wifi 6 Mesh

Finalmente è arrivata la Fibra!

Insomma, azzoppata in tutto e per tutto, come nella più classica e torbida storia all’italiana. Il nostro paesino alle porte di Milano è stato dichiarato zona grigia di mercato. Ovvero c’era un progetto di Open Fiber per portare con i soldi dei finanziamenti pubblici la FTTH, interrotto non appena TIM ha manifestato la volontà di sistemare il territorio, sì, ma con una FTTC.

E FTTC sia. L’armadio TIM al quale ci agganciamo dista 700mt da casa, con equivalente velocità di 33Mpbs in download. Una ciofeca se penso a chi come Lorenzo ha 1Gbps simmetrico con anche l’imminente arrivo dei 2,5Gbps di Fastweb. Ma tant’è, sopravviviamo in attesa di novità.
Ho deciso pertanto di sganciarmi da Lundax e da una connessione completamente 4G+ in primis per i costi, 40 euro al mese, e in secondo luogo per l’instabilità della connessione con picchi da 150Mbps ma con momenti di down fino a 20Mbps.

In una settimana TIM è stata molto rapida ad attivarmi il contratto e a far uscire proprio ieri mattina un tecnico di una ditta appaltatrice. Il quale, poverino, si è raccomandato di contattarlo direttamente per qualsiasi bisogno e di evitare il 187 pena una decurtazione di 30 euro dal suo stipendio 😱.

Ad ogni modo passiamo alla configurazione. Casa nostra è distribuita su 2 piani, divisa a metà dalla tromba delle scale che porta da un piano ad un altro. Già da un paio di mesi ho installato le Netgear Orbi Wifi 6 Mesh per ovviare al problema e avrei voluto mantenere l’attuale set-up per non perdere la bontà del segnale in grado di raggiungere qualsiasi pertugio di casa.

Restava da capire il funzionamento di FRITZ!Box 7590, il neo acquisto (grazie Gioxx) per non dipendere da nessun aggeggio dato in comodato d’uso da TIM e restare libero di scegliere.

Ho fatto partire l’auto configurazione con TIM e in pochi secondi ero online. Ora, il FRITZ!Box 7590 non permette una vera e propria modalità bridge, quella in cui smette di essere un router e agisce solo da modem, cosa utile al mio scopo visto che voglio far funzionare tutto passando dalle Netgear Orbi.

Ma c’è un piccolo trucco per sistemare le cose e “isolare” il FRITZ!Box 7590 relegandolo alla sola funzione di Modem. Te lo spiego passo passo:

  • Ho agganciato come dicevo il Router del Netgear Orbi Wifi 6 dalla sua porta Internet a una porta LAN del FRITZ!Box 7590
  • Sono entrato nel pannello di configurazione del FRITZ!Box 7590 e ho disabilitato qualsiasi cosa inerente al Wi-Fi, in modo da non creare confusione con la rete già esistente basata sull’Orbi
  • Successivamente dal menu Internet-> Dati di accesso ho cancellato quelli presenti e ho fatto scroll nella sezione più in basso della schermata
  • Poco più sotto ho dato la spunta al Passthrough PPPoE. Facendo così ho praticamente intimato al FRITZ!Box 7590 di permettere ad altri dispositivi ad esso collegato di poter accedere ad Internet in totale indipendenza
  • A questo punto sono passato al pannello di controllo NETGEAR Orbi Wifi 6 e ho cambiato queste impostazioni all’interno della schermata Internet
  • Ho spuntato sul “Sì” alla domanda se la connessione richiedesse dei dati di accesso
  • Ho inserito PREFISSO_NUMERO DI TELEFONO nel campo accesso, timadsl come password
  • “Sempre acceso” come modalità di connessione

Il gioco è fatto. Ora NETGEAR Orbi si connette automaticamente ad Internet, sfruttando il FRITZ!Box 7590 come modem e occupandosi lui di tutto quanto. Non dovreste avere nessun problema di Doppio Nat sulle vostre console di gioco e tutto dovrebbe filare liscio come l’olio.

Non ho puntato sui sistemi Mesh di FRITZ!Box in quanto li ho già testati in precedenza in casa mia. Purtroppo ho avuto una dispersione massima del segnale, mentre con i NETGEAR Orbi navigo a 33Mbps sia in LAN sia in Wi-Fi con zero dispersione del segnale.

Spero vi sia stata utile questa mini guida, che non ho trovato da nessun’altra parte online, per far coesistere due prodotti top di gamma sul mercato e che troppo spesso decidono di non “parlarsi” tra di loro.